Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Occupato il cantiere delle due torri dell'Eur

Alzetta: ''Alemanno deve stare attento''

Questa mattina i movimenti per il diritto all'abitare hanno occupato il cantiere delle Torri di viale Europa 242, per chiedere il ritiro immediato della deliberazione n. 87 approvata dal commissario straordinario Morcone durante la campagna elettorale.

La deliberazione, in deroga al nuovo Prg appena approvato, autorizza lo smantellamento delle due Torri, un tempo sede del ministero delle Finanze.

Il cantiere è stato occupato dai Movimenti di Lotta per la Casa, diverse centinaia di persone, tra cui molte famiglie, hanno occupato la zona. Un'occupazione simbolica, vista l'inagibilità delle torri che devono essere a breve demolite, una protesta contro la politica all'abitare della sinistra nella precedente amministrazione ma anche un modo per mandare un forte segnale all'attuale sindaco Gianni Alemanno.

"Il sindaco Alemanno ha detto in campagna elettorale - spiega il consigliere della Sinistra l'Arcobaleno Andrea Alzetta, detto "tarzan"- che lui avrebbe rotto con i blocchi di potere, adesso bisogna passare dalle parole ai fatti, ci sono tre delibere che non sono entrate nel piano regolatore e sono delibere che riguardano proprietà di grandi costruttori. Da Caltagirone, a Toti a Santarelli. Se queste delibere diventeranno case popolari o spazi di verde per i cittadini e servizi allora credo che Alemanno sarà stato coerente, se invece continuerà a fare i regali ai costruttori riprodurrà solo quel modello Roma che i cittadini hanno rifiutato. Alemanno deve stare attento, perché la casa è un diritto".

 

 

[29-05-2008]

 
Lascia il tuo commento