Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

La stagione dell'Eliseo

presentato il cartellone del prestigioso teatro romano

 Sarà Leo Gullotta, protagonista di “Il piacere dell'onestà” di Luigi Pirandello, ad aprire il 14 ottobre la stagione del Teatro Eliseo di Roma.

 Si tratta di un nuovo appuntamento dell'attore siciliano con il drammaturgo, dopo il trionfo per “L'uomo, la bestia e la virtù”, che negli ultimi anni è stato uno degli spettacoli di maggior successo il tutta Italia (oltre 95mila spettatori). La rappresentazione aprirà una intensa stagione di nuove produzioni e coproduzioni che si alterneranno all'Eliseo e al Piccolo Eliseo fino a maggio, incrociandosi con varie altre rassegne, come il “Teatro e Carcere”, “Face à face” (sulla drammaturgia francese), “I Lunedi di Artisti Riuniti”. Andato in scena per la prima volta nel 1917, agli inizi della attività teatrale di Pirandello, “Il piacere dell'onestà" fu un cavallo di battaglia prima di Ruggero Ruggeri, poi di Alberto Lionello; è una delle commedie pirandelliane più fortunate, un misto di paradosso comico e di satira morale, che - spiega il regista dello spettacolo Fabio Grossi - ben si attaglia alla personalità artistica di Leo Gullotta, un attore assai più completo e duttile di quanto possano pensare i suoi spettatori del Bagaglino.

 Titoli e attori della prossima stagione sono stati presentati dal direttore dell'Eliseo, Massimo Monaci, che ha dato anche alcune cifre sulla buona salute artistica e produttiva del suo teatro, che ha avuto nella stagione 2007-08 circa 180mila spettatori, un record fra i teatri di quelle dimensioni.

 Fra i nove spettacoli di produzione, dopo quello con Leo Gullotta, si vedrà “Skakespeare Low. Bassi, balordi e ignavi”, una creazione di Giancarlo Sepe pensata per i ragazzi. Poi Giuliana Lojodice, in “Le conversazioni di Anna K.” liberamente ispirato a Le Metamorfosi di Kafka, scritto e diretto da Ugo Chiti. E ancora “Nonno Charlie e il mistero dell'anello mancante”, testo e regia di Gigi Palla dedicato al mondo di Darwin. Ancora prodotto dall'Eliseo un nuovo allestimento di “L'intervista” di Natalia Ginzburg con Maria Paiato e Valerio Binasco, che ne è anche regista. Fra gli spettacoli ospiti di maggior spicco il “Re Lear” interpretato da Eros Pagni, con la regia di Marco Sciaccaluga; “Giorni felici” di Samuel Becket, con Anna Marchesini; “La parola ai giurati” di Reginald Rose, con Alessandro Gassman, “Amleto” interpretato da Luca Lazzareschi, regia di Pietro Carriglio.

[27-05-2008]

 
Lascia il tuo commento