Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Allagamenti ed esondazioni

da Ponte Mammolo a Montesacro

 L'emergenza alluvioni sta rientrando, oggi 300 volontari tra Protezione Civile e Vigili del Fuoco hanno lavorato per drenare l'acqua dalle allagamenti. Le zone più colpite sono state quelle di Ponte Mammolo dove l'Aniene è esondato arrivando ad allagare parte di via Palmiro Togliatti. La situazione non è migliore a Tivoli: decine le abitazioni allagate in cui sono dovuti intervenire Vigili del Fuoco e Protezione Civile.

 L'acqua non ha risparmiato neanche zone più centrali: allagati gli scantinati e gli appartamenti al piano terra delle abitazioni di via Levanna, a Montesacro, a causa dell'esondazione del fiume Aniene. I vigili del fuoco sono intervenuti due volte per prosciugare l'acqua.

 Sul posto anche gli uomini della protezione civile. Una decina le famiglie evacuate. Dalle 8 di questa mattina, secondo quanto riferisce il comando provinciale dei vigili del fuoco, sono stati effettuati 230 interventi in tutta Roma e in provincia per la messa in sicurezza degli alberi o per rimuovere quelli caduti sulla carreggiata. Più critica la situazione in provincia soprattutto a causa degli allagamenti dovuti all'esondazione dell'Aniene. In via di Salone, al campo nomadi, sono state complessivamente salvate 22 persone, 7 adulti e 15 minori, che si erano arrampicate sul tetto delle loro baracche allagate.

Già da venerdì il tempo dovrebbe migliorare e la situazione pian piano tornare alla normalità mentre gli uomini della Protezione Civile e dei Vigili del fuoco continueranno a lavorare per bonificare le aree allagate.

 

[22-05-2008]

 
Lascia il tuo commento