Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Rossi ci prende gusto, crisi Ducati

Quel giro d'onore in compagnia di Angel Nieto, raggiunto a quota 90 vittorie, è stato un momento emozionante che lo ha molto divertito. Ma Valentino Rossi oggi, di motivi per festeggiare ne ha davvero tanti. Primo pilota quest'anno a vincere due GP con il successo di Le Mans si è anche portato in testa al Mondiale scavalcando Pedrosa e Lorenzo. L'ordine d'arrivo inoltre, con la Yamaha a monopolizzare il podio (secondo lo stoico Jorge, terzo Edwards) dimostra che attualmente è il bolide della Casa dei tre diapason la moto da battere. Il Dottore è infine riuscito a scavare un solco profondo tra sé e Stoner, brutalmente tradito dalla sua Ducati mentre era in lotta per le prime posizioni e costretto allo zero in classifica. Male anche Melandri, malinconico quindicesimo al traguardo.

In 250 dominio di Debon, ma bella gara degli italiani Simoncelli (2°) e Pasini (3°). Quest'ultimo recupera preziosi punticini su Kallio, oggi quinto, e tiene vive le speranze iridate.

Giornata amara per Simone Corsi. Il romano, in una gara delle 125 pesantemente condizionata dalle bizze climatiche e interrotta per pioggia a 9 giri dalla fine, deve accontentarsi del tredicesimo posto e lasciare la vetta della classifica a Mike Di Meglio che si impone a sorpresa sul circuito di casa per la gioia dei tifosi transalpini.

Giu. Cil.

[18-05-2008]

 
Lascia il tuo commento