Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Investigatori privati senza scrupoli

operazione dei Carabineri, 17 arresti

Si è conclusa all’alba l’operazione dei Carabinieri, congiunta con la Procura, che ha smantellato una rete di investigatori privati senza scrupoli, l’operazione ha portato all’arresto di 17 persone; di 9 esperti d’investigazione, 4 tecnici addetti alle intercettazioni, tre dipendenti delle forze dell’ordine e un funzionario dell’agenzia delle entrate.

Secondo le forze dell’ordine le agenzie operavano in modo illegale: si tratterebbe di intercettazioni abusive, acquisizioni di informazioni riservate e accesso a banche dati, gli investigatori privati avrebbero creato una rete di “infiltrati” che forniva le informazioni, non solo, su richiesta di studi professionistici, le agenzie fornivano falsi testimoni pagati per alterare i processi giudiziari.

Per una prestazione, come l’accesso ai tabulati si pagava dai 150 ai 600 euro, a rivolgersi agli 007 privati erano soprattutto mariti o mogli gelosi che volevano controllare il loro coniuge, ma anche attivita’ commerciali che avevano necessita’ di studiare la concorrenza. Tra le agenzie che, secondo i carabinieri, avrebbero operato in modo illecito ce ne sono due romane: la Roma Pol e la M I 6 sicurezza

L’indagine è partita sei mesi fa dopo la denuncia di un romano che scoprì di avere diverse cimici nell’automobile. Le 17 persone arrestate in via cautelare dovranno rispondere, a vario titolo di corruzione, associazione a delinquere, falsa testimonianza, accesso abusivo a sistema informatio e violazione del codice della privacy.

[13-05-2008]

 
Lascia il tuo commento