Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Accordo Taxi Campidoglio: Veltroni vuole il Controllo

I taxi dovranno accettare il controllo satellitare, altrimenti il comune assegnerà 2.500 nuove licenze. è preciso l'ultimatum di Walter Veltroni, che riaccende così lo scontro tra Campidoglio ed auto bianche. L'accordo firmato lo scorso 30 agosto prevedeva, per evitare l'introduzione di nuove licenze, che i taxi effettuassero dei turni integrativi, in modo da avere sulla trada 2.500 auto in più ogni giorno. Ma i risultati non hanno soddisfatto le attese: nei giorni scorsi a fiumicino ed alla stazione termini si sono create lunghissime code ed anche oggi, seppur migliorata, la situazione non era soddisfacente. Non essendoci nessun metodo per individuare chi rimane a casa invece di effettuare il turno integrativo, il comune ha così proposto di controllare la posizione delle auto bianche attraverso i rilevatori gps, come avviene per gli autobus. E' arrivata però la ferma opposizione di alcune sigle, capeggiate dal 3570 di loreno bittarelli. Il presidente della cooperativa vicina ad Alleanza Nazionale ha fermamente rifiutato il controllo satellitare, lamentando il mancato aumento delle tariffe e minacciando di stracciare l'accordo di fine agosto. Da parte sua, veltroni si è detto convinto che an stia stumentalizzando la vicenda, non essendoci per lui valide ragioni per rifiutare il controllo. In mezzo ci sono altre sigle sindacali, più moderate, che propongono un comitato di controllo composto da utenti, tassisti e comune. Il sindaco, chiaramente infastidito dall'uso politico della vicenda, sembra però convinto a procedere per la sua strada. Roberto Cesari
 
TAG: taxi
 

[21-09-2006]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE