Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tecnologie
 
» Prima Pagina » Tecnologie
 
 

Windows Service Pack 3

un concentrato di aggiornamenti per Win Xp

Da pochi giorni è uscita ufficialmente la versione finale del tanto atteso Windows Service Pack 3 per Xp. In molti lo stavano aspettando perché sono tanti gli utenti che ancora preferiscono Xp a Vista. E’ possibile scaricarlo sia tramite broswer sia tramite il programma windows update, e le sue dimensioni varieranno in base agli aggiornamenti che avete già effettuato. Non rammaricatevi però, poiché questo importante aggiornamento racchiude in sé tante novità che daranno maggiore sicurezza e maggiore stabilità al vostro sistema positivo. Unica nota dolente, se così la possiamo definire è che al suo interno troviamo, tra i vari aggiornamenti, il famigerato windows genuine advantage. Stiamo parlando proprio di quel software in grado di stabilire se la vostra copia di windows è autentica o meno e che potrebbe crearvi qualche problema. Potrete però tranquillamente aggiornare il vostro sistema operativo e pensare successivamente ad eliminare questo programmino.

Microsoft con l’SP3 ha voluto puntare tutto sulla sicurezza, affidabilità e sulle prestazioni. La prima novità è il NAS, protezione accesso alla rete. E’ una piattaforma di applicazione dei criteri incorporata in Windows Vista, Windows Server 2008 e Windows XP SP3, che consente di aumentare la protezione delle risorse di rete applicando la conformità ai requisiti di integrità del sistema. Troviamo inoltre un nuovo modulo di crittografia Microsoft  che consentirà l’implementazione della WPA2.  Non sarà presente invece il pacchetto di Internet Explorer 7, ma solo i relativi aggiornamenti qualora fosse già installato. Oltre a questi numerosi saranno i pacchetti applicativi che miglioreranno le performance della vostra macchina.
Nonostante abbiano decretato la fine di questo glorioso S.O fra 5 anni circa, siamo felici di questo aggiornamento e speriamo in aggiornamenti futuri.

Per consigli o segnalazioni scrivete a: tecknologie@corriereromano.it

Stefano Soriano

[08-05-2008]

 
Lascia il tuo commento