Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Rossi torna a vincere in Cina e l'Italia scopre Iannone

Corsi cade, ma resta in testa al mondiale

Sette gran premi senza vittoria per uno come lui devono essere un'eternità. Si può dunque comprendere la grande gioia di Valentino Rossi per il ritorno al successo in quello che rischia di essere il mondiale più avvincente degli ultimi anni. Quattro gare, quattro vincitori diversi, quattro fuoriclasse a giocarsi l'iride. Il centauro di Tavullia può finalmente brindare con le sue Bridgestone dopo aver resistito alle insidie di un Pedrosa tenace e davvero in palla, che però non ha quasi mai dato la sensazione di poter aspirare alla prima posizione. Terzo, ma deluso e staccato, Casey Stoner, quarto un eroico Lorenzo. E quinto, fa piacere dirlo, un (ci auguriamo anche su altre piste) ritrovato Marco Melandri.

Classifica

Pedrosa 81; Lorenzo 74; Rossi 72; Stoner 56.

In 250 seconda vittoria stagionale per Mika Kallio che prova la fuga in classifica. Tiene bene però il nostro Mattia Pasini, che ha agguantato un prezioso terzo posto proprio all'ultimo giro e conferma la sua seconda piazza. Quarto Simoncelli con la Gilera.

La 125 scopre il talento di Andrea Iannone, 18enne abruzzese che ha colto su Aprilia il primo trionfo in carriera, dominando il Gp dall'inizio alla fine. E' andata male purtroppo a Simone Corsi, scivolato dopo un contatto. Il romano tuttavia conserva la prima posizione nel mondiale con nove punti di vantaggio su Terol e Olive.

Giu. Cil.

 

 

[04-05-2008]

 
Lascia il tuo commento