Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Lavoratori edili in sciopero

mobilitazione per contratto e sicurezza

la protesta dei lavoratori edili

E’ scontro tra Acer e le associazioni dei lavoratori. Dopo tre mesi dalla scadenza del contratto nazionale, è arrivato il veto dei costruttori alle richieste dei sindacati. Così oggi a Roma, i lavoratori edili del Lazio si sono dati appuntamento per protestare contro la rottura delle trattative.

Al grido di “Basta versare sangue, vogliamo versare solo sudore”, i sindacati Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil hanno indetto questa giornata di sciopero per rivendicare i loro diritti. Una nuova politica di sicurezza, la regolamentazione del part-time, la prestazione economica di malattia anche per i primi tre giorni di assenza. Non è possibile, per il sindacato, introdurre nuovi regimi di flessibilità del lavoro nei cantieri.

"La rottura delle trattative tra sindacati e Ance si è consumata, in particolare, sul mancato riconoscimento dei tre giorni di
malattia - ha spiegato Stefano Mecale, segretario Filca Cisl Roma e lazio - i costruttori non si sono mai pronunciati su
questa richiesta così come per l'aumento di 107 euro per i lavoratori di terzo livello".

[24-04-2008]

 
Lascia il tuo commento