Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Futuro di Alitalia, ipotesi Ligresti

possibile cordata italiana

Dopo la decisione del consiglio dei ministri di stanziare un prestito ponte di 300 milioni di euro, il futuro di Alitalia vede un nuovo protagonista. Si tratta del presidente onorario di Fondiaria-Sai Salvatore Ligresti, che ha detto di essere pronto a dare una mano. La cordata di imprenditori italiana che secondo Silvio Berlusconi potrebbe acquistare la compagnia aerea, dunque, vede una prima, seppur isolata, conferma.

La dichiarazione di Ligresti apre nuovi spiragli, ma la sua intenzione potrà essere valutata nella sua reale importanza solo se avrà un seguito; e per questo bisognerà attendere i prossimi giorni.

Le notizie su Alitalia riguardano anche il confronto a distanza tra il futuro presidente del consiglio e i sindacati. Berlusconi, rispondendo all’accusa di essere stato il responsabile del ritiro di Air France, ha detto che, invece, la responsabilità è da attribuire ai sindacati. Questi hanno risposto dicendo che lo scarico di responsabilità non fa onore al paese (la dichiarazione è del segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani) e che si tratta di un’ennesima barzelletta del cavaliere (secondo il segretario della Cisl, Raffaele Bonanni).

Viste le reazioni Silvio Berlusconi ha corretto il tiro: in fondo – ha detto – i sindacati hanno fatto il loro mestiere per salvare i posti di lavoro. Ma sul futuro dei dipendenti Alitalia il cavaliere ha avvertito: dolorose riduzioni del personale saranno in ogni caso inevitabili. Insomma, quel piano di Spinettà di riduzione degli esuberi, anche senza Air France, rimane imprescindibile.

 
 

[23-04-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE