Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Processo omicidio Reggiani

si deciderà l'11 giugno

Si deciderà il prossimo 11 giugno, nell’ambito di un’unica udienza preliminare, se il romeno Nicolae Rolumus Mailat, accusato dell’uccisione di Giovanna Reggiani, morta lo scorso 30 ottobre nei pressi della stazione di Tor di Quinto, debba essere processato. A carico di Mailat ci sono due procedimenti, il primo per omicidio e rapina, l’altro per violenza sessuale, che ora sono stati riuniti in un solo fascicolo.

A decidere l’unificazione è stato oggi il gup Orlando Villoni, dopo la contestazione coatta della violenza sessuale imposta a Mailat dal gup Claudio Mattioli, in sede di richiesta di archiviazione della stessa accusa formulata dal pm Maria Bice Barborini. L’autopsia escluse che la signora Reggiani fosse stata stuprata, ma l’accusa di violenza sessuale è comunque scattata in base alle nuove norme dell’ordinamento: la donna, infatti, fu trovata senza biancheria intima e con il torace scoperto. Era stata invece accolta la richiesta di archiviazione della posizione del figlio della supertestimone, la rom Emilia che assistette all’omicidio e diede l’allarme, accusato dallo stesso Mailat di aver preso parte all’aggressione; accuse apparse poi infondate. Il pm Barborini attende ora che il decreto di archiviazione passi in giudicato, al fine di procedere nel confronti di Mailat per calunnia.

 
 

[23-04-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE