Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Rapinata e strangolata in casa

nascondeva 100 mila euro in un vano della stufa

Una donna di 81 anni, Emilia Stoppioni, è stata trovata strangolata questo pomeriggio in un alloggio popolare in via della Moschea. Secondo quanto si è appreso l'anziana, che viveva da sola in una casa comunale ed era affidata al progetto di assistenza "Anni Verdi", potrebbe essere morta da circa 48 ore. Lo avrebbe appurato il medico legale che ha fatto un primo esame del corpo trovato in una delle stanze dell'appartamento.

La casa era completamente a soqquadro. Secondo una prima valutazione degli investigatori, l'anziana potrebbe essere stata uccisa in un tentativo di rapina nel suo appartamento. I carabinieri hanno infatti rinvenuto in un vano della stufa in cucina circa 100 mila euro tra denaro contante, buoni postali e libretti di risparmio. Non e' escluso quindi che chi l'ha uccisa stesse cercando nel suo appartamento proprio questo denaro.

Le indagini dei carabinieri proseguono e dopo la scoperta del denaro l'ipotesi prevalente e' quindi quella dell'omicidio seguito ad un tentativo di rapina.

La donna è stata vista l'ultima volta giovedì. La pensionata è stata trovata morta al piano terra dell'abitazione a due piani dove viveva. Sempre a piano terra, dove si trovano la cucina e la sala da pranzo dell'appartamento, i militari hanno rinvenuto un filo di nylon che probabilmente è stato utilizzato per strangolarla.

[19-04-2008]

 
Lascia il tuo commento