Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Alitalia, torna ipotesi Air France

nessuna cordata italiana

Della cordata italiana, per ora, neanche l’ombra: torna invece in auge l’ipotesi Air France. Il quasi premier Silvio Berlusconi, chiusi gli impegni pre-elettorali, prende in mano la situazione di Alitalia e, visto l’imminente rischio fallimento, si convince che, forse, conviene confidare nella ripresa della trattativa con il gruppo franco-olandese.

Forte del nuovo slogan, che fa molto carosello, “Io amo l’Italia e volo Alitalia”, il negoziato riprenderà con l’obiettivo di portare a casa miglioramenti rispetto all’ultima proposta dell’amministratore delegato francese Spinetta.
La condizione, che Berlusconi metterà sul tavolo, è la “pari dignità tra le compagnie di bandiera”, che però concretamente non si sa ancora cosa voglia dire.

Da parte sua, Air France-Klm osserva da lontano le vicende italiane senza sbilanciarsi. Se Spinetta dovesse rinunciare, sul tappeto ci potrebbe essere un’altra ipotesi: un’alleanza con un vettore straniero come il tedesco Lufthansa o il russo Aeroflot; si parla addirittura di un incontro tra oggi e domani con il presidente Vladimir Putin.

Intanto ieri, c’è stato l’incontro tra il presidente di Alitalia, Aristide Police, e il presidente della Consob, Lamberto Cardia, per valutare la liquidità dell’azienda. Incontro che conferma i livelli di disponibilità e crediti finanziari a breve termine, già evidenziati lo scorso 8 aprile.

[17-04-2008]

 
Lascia il tuo commento