Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Musica
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Musica
 
 

La casa del Jazz festeggia tre anni

Lino Patruno a partire dalle 12 di domenica

di Nicola Navazio

La Casa del Jazz festeggia, domenica 20 aprile, i suoi primi tre anni di attività e lo fa con una serie di jam sessions che si terranno a partire dalle ore 12.00 nel parco e nella sala concerti. Il primo gruppo ad esibirsi, nel parco, sarà quello guidato dal chitarrista Lino Patruno. Accanto a lui, molti tra i migliori musicisti dixieland di Roma: Michael Supnick alla cornetta, Gianni Sanjust al clarinetto, Giorgio Cuscito alle tastiere, Silvia Manco tastiera e voce, Guido Giacomini al contrabbasso e Roberto Pistolesi alla batteria, ai quali si aggiungerano nel corso del concerto vari ospiti.

Alle 16, sempre nel parco, una nuova jam session, questa volta coordinata dal sassofonista Mauro Verrone: con lui si esibiranno Amedeo Tommasi alle tastiere, Marco Fratini al contrabbasso e Giampaolo Ascolese alla batteria. Chiusura della giornata alle 21 nella sala concerti, con il gruppo guidato da Marcello Rosa al trombone, con Gianluca Renzi al contrabbasso, Paolo Tombolesi al pianoforte e Alessandro Marzi alla batteria.

A tre anni dalla sua inaugurazione, la Casa del Jazz si è imposta come uno dei luoghi di maggior importanza culturale della capitale, grazie anche alla varietà delle attività proposte (concerti, giornate dedicate ai bambini, lezioni-concerto, seminari e master class, presentazioni di libri e dischi). Dall'inizio del 2008, accanto alla Sala Multimediale Fastweb, già attiva con nove postazioni da cui consultare filmati ed estratti audio messi a disposizione dalle Teche Rai e dai musicisti, si può avere libero accesso alla biblioteca e consultare il ricco archivio di riviste e periodici internazionali, libri ed altro materiale dedicato al jazz e alla musica afro-americana.

[17-04-2008]

 
Lascia il tuo commento