Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Elezioni: il Lazio a Berlusconi, Roma al Pd di Veltroni

voto nella Capitale in controtendenza

La capitale premia il Pd, in controtendenza con il risultato nazionale ma nel resto della regione vince il Pdl: in città alla Camera il Partito democratico (con i voti di Di Pietro) è in testa con il 43,8%, con il Popolo delle Libertà al 41,4%. Al senato invece, nel Lazio dopo lunghe ore di testa a testa, il Pdl la spunta con il 44,2% sul Pd che raccoglie il 37,2%.

lnsomma voto della Capitale è stato controtendenza, con un premio all'effetto Veltroni - che nelle comunali 2006 aveva liquidato al ballottaggio 61,4 a 37 il suo avversario Alemanno - e, insieme, alla spinta della campagna condotta dal ministro uscente e candidato sindaco Rutelli. E però, nel quadro della sua débacle nazionale, fa impressione vedere che proprio a Roma, nella città in cui facevano parte della coalizione alla guida del Campidoglio, i tre partiti della Sinistra l'Arcobaleno (Pdci, Rifondazione, Verdi e Sinistra democratica) raccolgono appena il 3,6%, sia alla Camera che al Senato. Un soffio di più del 3,1 raccolto dalla Destra di Storace presieduta dalla milanese Santanchè, un punto in meno dell'Udc di Casini.

Nel primo pomeriggio inizierà lo spoglio delle schede che riguardano Comune e Provincia, per la corsa al Campidoglio gli ultimi exit pool danno Alemanno e Rutelli appaiati al 50%. Lo spoglio nel pomeriggio inizierà dalle schede per l'elezione del Presidente della Provincia, la sfida è tra Alfredo Antoniozzi del Pdl e Nicola Zingaretti del Pd.

ELETTI CAMERA LAZIO 1 - LAZIO 2

ELETTI SENATO

GRAFICO SEGGI (corriere.it)

[15-04-2008]

 
Lascia il tuo commento