Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Come si vota

ecco quello che c'è da sapere, alle urne fino alle 15

5 schede. 4 modi diversi di esprimere le preferenze, e molte probabilità di correre in errore. Per questa tornata elettorale, nelle urne, occorre prestare molta attenzione.

Cominciano dalle schede per eleggere il presidente del consiglio e i rappresentanti di Camera e Senato. La scheda della camera è rosa. Non bisogna scrivere alcun nome; Bisogna solo mettere una croce su un simbolo politico, facendo attenzione a barrare un solo simbolo. Per il Senato, per gli elettori che abbiano compiuto 25 anni, la scheda è gialla e le modalità di voto sono le stesse.

Si vota per la provincia di Roma con la scheda di colore verde. Per votare si può mettere una croce sul nome del candidato presidente, o su un simbolo o ancora sul nome del candidato al consiglio già stampato sulla scheda. In ogni caso non bisogna scrivere alcun nome.

Tutto cambia per la scheda relativa al Comune. E’ di colore azzurro e le modalità di voto possono essere molteplici. Si può barrare il nome del candidato a sindaco che si trova già scritto sulla scheda. Oppure si può dare la preferenza a un partito mettendo la croce su un simbolo. Oppure si può indicare un consigliere scrivendo nome e cognome. E’ anche possibile indicare tutte e tre le scelte, ovvero barrare il nome del candidato sindaco, del partito e scrivere il nome del consigliere.

E’ infine possibile il voto disgiunto, ovvero votare per un sindaco di un certo partito o coalizione e votare un consigliere appartenente a un altro partito o coalizione. Il nome del candidato consigliere deve essere necessariamente scritto vicino al simbolo della lista a cui questi appartiene.

E siamo infine ai municipi. Il colore della scheda è grigio e le stesse, complicate modalità di voto, sono identiche a quelle del comune. Ultime ma non ultime possibilità, le schede bianche o annullate. Le prime vanno a comporre il premio di maggioranza; nella seconda ipotesi il voto è annullato.

Quando si vota

* domenica 13 aprile, dalle ore 8 alle ore 22
* lunedì 14 aprile, dalle ore 7 alle ore 15

In caso di turno di ballottaggio per l’elezione dei presidenti di provincia e dei sindaci dei comuni, si vota:

* domenica 27 aprile, sempre dalle ore 8 alle ore 22
* lunedì 28 aprile 2008, dalle ore 7 alle ore 15

I colori delle schede elettorali

Scheda rosa - elezione della Camera dei deputati
Scheda gialla - elezione del Senato della Repubblica
Scheda verde - elezioni provinciali
Scheda azzurra - elezioni comunali

Ricordare prima di recarsi al seggio: la tessera elettorale e un documento di identità

Per esercitare il diritto di voto, presso l'ufficio elettorale di sezione nelle cui liste risulta iscritto, l'elettore dovrà esibire:

* la tessera elettorale
* un documento di identità

[11-04-2008]

 
Lascia il tuo commento