Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Slitta l'udienza sull'omicidio Sandri

si terrà il 25 settembre

Ci vorranno ancora cinque mesi per emettere la sentenza sull’omicidio di Gabriele Sandri, il tifoso laziale, ucciso lo scorso 11 novembre all’autogrill di Badia del Pino lungo l’autostrada A1. l’udienza preliminare a carico dell’agente di polizia Luigi Spaccarotella, accusato di aver ucciso con un colpo di pistola Sandri, slitta al 25 settembre e si terrà davanti al gup Simone Salcerini, che valuterà se rinviare a giudizio il poliziotto di fronte la corte d’Assise, o optare per il rito abbreviato. La notizia del posticipo dell'udienza preliminare è stata anticipata dal quotidiano La Nazione. La richiesta di rinvio a giudizio era stata presentata dal procuratore Di Cicco e dal pm Ledda ai primi di aprile.

Lo scorso mese contro Spaccarotella era stata messa agli atti dalla Procura di Arezzo la testimonianza di un quarto uomo, agente di commercio, che si andava a sommare alle altre tre testimonianze per le quali Spaccarotella aveva sparato tenendo la pistola puntata ad altezza d’uomo. Si dovrà aspettare ancora per far luce sulle dinamiche dell’incidente. In quest cinque mesi d’attesa la squadra di avvocati del Poliziotto saranno impegnati a costruire la difesa nel dettaglio, dovendo, poi, scegliere, la strada legale da percorrere. Tra le ipotesi sul tavolo dei legali di Spaccarotella, ci sono il rito abbreviato o il ricorso in Corte d’Assise. ltre ad una terza via da percorrere per la quale, però, decisivo sarebbe il parere del Gip: rito abbreviato condizionato alle audizioni di alcuni testi. Una scelta a metà per cercare di far crollare l’impianto accusatorio con testimoni a favore che dovrebbero mettere in discussione le dichiarazioni finora pervenute e raccolte dal Pm Ledda. Oltre a queste la difesa cercherà di confutare anche alcune deduzioni delle perizie, secondo le quali il proiettile che uccise Sandri, seppur leggermente deviato dalla rete, sarebbe comunque esploso “dritto per dritto, ad altezza d’uomo”.

 
TAG: Sandri
 

[10-04-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE