Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Emergenza sfratti, 1767 famiglie ''cacciate'' nell'ultimo anno

anche in provincia aumentano i costi delle case

Nel 2007, ogni giorno lavorativo 9 famiglie romane, hanno lasciato la loro casa in affitto nel peggiore dei modi. Con l’ufficiale giudiziario e la forza pubblica che bussano alla porta, costringendo gli inquilini ad uscire subito e ad abbandonare oggetti e ricordi.

Un’esperienza che chiunque vorrebbe evitare. E quando si resta in casa fino all’ultimo giorno è perché davvero non c’è un’alternativa. Un tempo la maggior parte degli sfratti arrivava per finita locazione. Adesso sempre più spesso è per morosità che si viene cacciati da casa.

L’Unione degli inquilini di Roma e Lazio ha diffuso oggi i dati ufficiali sugli sfratti per l’anno 2007. A Roma ne sono stati eseguiti 1767, con una flessione rispetto all’anno precedente dell’8,7%. A livello nazionale oltre l’80% di questi avvengono per morosità, a Roma solo – si fa per dire – nel 65% dei casi. Ma i numeri vanno interpretati perché il ricambio di "inquilini" in affitto nella nostra città è il più elevato, ai proprietari infatti conviene cambiare spesso, visto che ogni volta che si cambia si aumenta l'affitto.

Dai dati emerge una preoccupante novità. Adesso non sono più solo gli affitti degli appartamenti a Roma ad essere troppo onerosi. Anche in provincia per le famiglie sta diventando sempre più difficile sostenere il costo di una casa in locazione.

 
 

[09-04-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE