Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Degrado su via Appia Antica

traffico, vandali e abusivismo sul NYT

La regina delle via non ha più il suo trono. Non bastano traffico e abusi edilizi a tormentare la storica via Appia, quello che salta più all'occhio del turista è il completo stato di abbandono in cui si trova l'intera area. Non ci sono indicazioni, nè punti turistici, non ci sono bagni e l'unico autobus che percorre l'Appia "passa ogni ora, quando va bene". Così la regina delle strade finisce sul New York Times con un ampio servizio: traffico, vandali e insediamenti illegali.

La ricchezza del passato custodita nel parco regionale dell'Appia Antica è troppo spesso vittima di «nuovi barbari», secondo la denuncia fatta al quotidiano americano dall'archeologa Livia Giammichele, che ha puntato l'indice contro residenti dell'area, attività commerciali e costruzioni più o meno legali realizzate lungo l'Appia.

Una preoccupazione confermata anche da Rita Paris, funzionario dei beni archeologici responsabile per la Via Appia. Nell'area più vicina al centro di Roma, ha detto la Paris al NY Times, "ci sono atti di vandalismo quasi ogni notte". Il quotidiano ha passato in rassegna gli interventi degli ultimi anni del ministero dei Beni Culturali e le possibili soluzioni avanzate per l'Appia, pur sottolineando - nelle parole di Adriano La Regina, presidente del parco - che "non si può costruire un Muro di Berlino per proteggerla".

"Investire risorse per il recupero" è questa la ricetta dell'assessore uscente del Comune di Roma all'Ambiente Dario Esposito contro il degrado dell'Appia. Secondo Esposito è poi necessario "accelerare l'approvazione del piano d'assetto del parco dell'Appia Antica". Esposito ha inoltre detto che "bisogna aumentare la possibilità di fruizione, in particolare ai giovani, creando le Case del Parco per sviluppare le attività di educazione ambientale".

ARTICOLO NEW YOR TIMES

[06-04-2008]

 
Lascia il tuo commento