Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

Febbre Mediterranea Familiare

Quinto Congresso Internazionale

Fino all'8 aprile Roma sarà capitale della ricerca medica nell'ambito delle malattie autoinfiammatorie. Al centro delle discussioni c'è la "Febbre Misteriosa", ovvero la FMF, più comunemente chiamata Febbre Mediterranea Familiare, la malattia autoinfiammatoria più diffusa nel mondo. Al Grand Hotel Palazzo Carpegna quattro giorni di lavori con esposizione dei risultati delle ricerche e un simposio a cui partecipano i più autorevoli esperti del campo.

La Febbre Mediterranea Familiare è un tipo di febbre che da poco la genetica ha scoperto essere di natura ereditaria. E' quasi sconosciuta tra i medici e si manifesta con attacchi ricorrenti di febbre tra i 38° e i 40°, dura due, tre giorni e gli attacchi sono imprevedibili, le prime manifestazioni in genere avvengono in età pediatrica. E' detta "mediterranea" proprio perché questa febbre è antica come le origini delle popolazioni che abitavano il "Mare Nostrum".E' stata trasmessa, nel corso dei secoli dai Fenici, dai Turchi, dai Greci, dai Saraceni e dagli Ebrei alle popolazioni che si affacciano sul Mar Mediterraneo.

Ce ne parla il professore Raffaele Manna, che a Roma dirige, presso il Policlinico Gemelli, il Centro di Ricerca delle Febbri Periodiche e che ormai da anni è considerato un esperto nel campo della Febbre Mediterranea Familiare.

"Sono febbri probabilmente sotto diagnosticate, noi abbiamo un ritardo medio nella diagnosi della febbre mediterranea di 14 anni -spiega Manna- cioè i pazienti prima di ricevere la diagnosi soffrono per 14 anni. Vogliamo attirare l'attenzione dei medici ma anche dei non addetti ai lavori sulle malattie autoinfiammatorie che oggi sono meglio riconosciute anche se c'è ancora molto lavoro da fare. Ci sono due poli di ricerca scientifica nel campo delle malattie autoinfiammatorie: il policlinico Gemelli di Roma con il centro delle febbri periodiche e il Gaslini di Genova che si occupa delle febbri periodiche in ambito pediatrico".

Per studiare la "febbre misteriosa" che solo gli esperti immunologi riescono a diagnosticare, al Policlinico Gemelli è stato creato un centro di Ricerca delle Febbri Periodiche e in particolare della Febbre Mediterranea Familiare, un centro che si avvale della collaborazione internazionale di Washington (National Institute of Healt), dello SHEBA medical centre di Istraele e del Consorzio Francese per lo studio delle malattie autoinfiammatorie di Montpellier.

In Italia purtroppo mancano dati ufficiali sul numero di malati di FMF, per questo è stato creato un Registro della Febbre Mediterranea Familiare.

CALENDARIO DEL V CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLE MALATTIE AUTOINFIAMMATORIE

[06-04-2008]

 
Lascia il tuo commento