Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Stop alla trattativa con Alitalia

Air France lascia il tavolo, dimissioni di Prato

L’epilogo che non ci si aspettava; l’abbandono del tavolo delle trattative con i sindacati da parte di Air France e le dimissioni del presidente e amministratore delegato della compagnia di bandiera Maurizio Prato.

Insomma, salvo sorprese, è rottura vera. L’incontro tra sindacati e Air France si è interrotto bruscamente “non esistevano più le condizioni per continuare, dubito che la mia azienda possa accettare questa proposta”.

Sono le parole del numero uno della compagnia francese Spinetta dopo la controproposta unitaria dei sindacati che chiedevano la partecipazione di fintecna alla ricapitalizzazione di alitalia.

Questo, insieme all'iniezione di un miliardo da parte di airfrance, avrebbe determinato, secondo i sindacati, una capitalizzazione maggiore della nuova azienda, rendendo più solida la prospettiva di rilancio. Era inoltre previsto il mantenimento del settore cargo per l'intero arco di piano, con la previsione del necessario ricambio della flotta a partire dal 2011 e l'anticipazione della fase di ammodernamento. Condizioni che air france ha ritenuto inaccettabili mentre il presidente di Alitalia, Maurizio Prato, prima si sfoga dicendo "ho fallito, devo dare un segnale forte" poi, poco dopo rassegna le dimissioni.

Secondo i sindacati “il no” della compagnia francese mette definitivamente fine ad una trattativa, non ci sarebbe dunque piu’ uno spiraglio con Air France, mentre resta poco probabile l’intervento di altre fantomatiche cordate. A questo punto –secondo il ministro dell’economia padoa schioppa – l’unica strada per il futuro di Alitalia è il commissariamento.

Dopo la rottura della trattativa tra Air France e sindacati arrivano le dichiarazione dei sindacalisti. Secondo Fabrizio Solari, segretario generale Filt Cgil il "commissariamento è una soluzione inutile". L'incotro con i francesi è saltato -secondo Solari- "dopo la controproposta dei sindacati che si sono trovati di fronte ad un documento solo da firmare, senza grandi possibilità di discussione". 

 
 

[03-04-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE