Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Liechtenstein: il paradiso del fisco

60 romani indagati

Sono 60 i romani titolari di conti correnti in Liechenstein e ora indagati dalla procura di Roma per falsa e omessa dichiarazione dei redditi, il sistema per evadere il fisco in Italia coinvolge non solo romani, in tutto sono infatti 390 i titolari di conti correnti nel piccolo principato che si trova tra l’Austria e la Svizzera.

Non più di 33.000 abitanti per un paradiso fiscale che ha attirato centinaia di “milionari risparmiatori”. Precisamente 100 da Milano, 40 da Bolzano e 20 da Firenze.

I fatti presi in esame per cui indaga la procura risalgono ad un periodo che termina nel 2002, i reati sono a rischio prescrizione perché decadono in sette anni e mezzo. Le somme depositate nel piccolo paradiso del fisco variano da un minimo di 200 mila euro ad un massimo di 400 milioni.

[26-03-2008]

 
Lascia il tuo commento