Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Trattativa Alitalia - Air France

tra 48 ore il rilancio di Spinetta

Ancora lontani da un’intesa ma il muro contro muro si è sgretolato. Questa la situazione della trattativa Alitalia dopo l’incontro tra i vertici di Air France-Klm e i sindacati, e l’annuncio di un nuovo piano da parte di Spinetta.
L’accordo quadro sarà presentato domani sera e discusso venerdì: “l’obiettivo è non lasciare a casa nessuno” – ha detto il presidente e amministratore delegato di Air France. I tagli ci saranno – dovrebbero essere 2100 gli esuberi – ma dal cappello franco olandese escono diverse novità.

Intanto per cominciare uno slittamento di almeno una settimana della trattativa che quindi andrà oltre il 31 marzo, come inizialmente previsto dal presidente di Alitalia Maurizio Prato e dal ministro del Tesoro Padoa Schioppa.
Viene confermata la volontà di chiudere il settore cargo nel 2010, ma la compagnia d’oltralpe si dice disponibile ad assumere in tre anni 180 giovani piloti, che dovrebbero quindi fare i bagagli e trasferirsi a Parigi. Soluzione che non soddisfa l’Anpac, la sigla sindacale di piloti.

Spinetta ha poi prospettato la possibilità di assorbire gran parte degli addetti di Az servizi con la reinternalizzazione di tutte le attività di handling a Fiumicino e della manutenzione leggera.

Mentre il titolo vola a Piazza Affari, si registra una prima apertura da parte dei due sindacati finora più ostili: Cgil e Cisl considerano le proposte un passo in avanti. Sul fronte politico arriva un primo retrofront del Cavaliere: il suo portavoce Bonaiuti precisa che “Berlusconi ha lanciato semplicemente un appello e che a proposito della cordata italiana il riserbo è d’obbligo.

 
 

[26-03-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE