Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Alitalia, c'è il sì del Tesoro

crolla il titolo in borsa

Il governo ha detto sì. Come previsto, nel Consiglio dei Ministri il ministro dell'Economia Tommaso Padoa-Schioppa ha comunicato l'impegno ad aderire all'offerta di Air France, impegno "condiviso" dal presidente del Consiglio Romano Prodi. L'atteso via libera del governo arriva dopo che, in mattinata, la Commissione Ue aveva fatto sapere che l'Alitalia non avrebbe potuto più beneficiare di nuovi aiuti pubblici. Lo ha precisato il commissario ai Trasporti Jacques Barrot, in riferimento all'ipotesi di un prestito ponte da parte del Tesoro.

Il comunicato Ue ha aperto l'ennesima giornata difficile per Alitalia, che in Borsa ha subito un tracollo. Sospeso e riammesso varie volte, a fine giornata il titolo Alitalia ha chiuso in calo del 26,76% a quota 0,3911 euro e dopo aver toccato un minimo di 0,3305. Sono passati di mano, attraverso 7.200 contratti, 44,5 milioni di pezzi, pari al 3,2% del capitale.

Non si attenua la posizione dei sindacati alla vigilia dell'incontro con i rappresentanti delle due compagnie: "Spero in un margine di trattativa - ha detto il leader della Cgil, Guglielmo Epifani - è difficile partecipare a un lodo che non abbiamo mai chiesto e su cui non abbiamo potuto mai trattare".
 
 

[17-03-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE