Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Super-Gabini stende Milano

Vince col cuore la Lottomatica, soffrendo, stringendo i denti nei momenti di difficoltà e trovando un favoloso Gabini negli ultimi 4’ di gara. Milano si è dovuta arrendere alla fiammata dell’argentino dopo aver tenuto in scacco la Virtus per tutta la gara, grazie alla 2-3 chiamata presto da Caja, che ha dato fastidio all’attacco romano, imponendo alla gara ritmi più congeniali ai milanesi.

La partita vive sin dalle prime battute sul filo dell’equilibrio. Al parziale di una delle due squadre arriva sempre puntuale la risposta degli avversari. Il primo quarto vede, come spesso avviene, subito i capitolini provare a scappare via, ma Milano con un Vukcevic semi-infallibile al tiro (8 punti solo nel primo quarto, 18 alla fine), si tiene saldamente in gara, trovando una giocata da tre punti sulla sirena con Di Bella, che fa impattare Milano a quota 23. Per la Virtus, buonissima la prova di Hawkins (6 punti), sia in chiave offensiva che in quella difensiva(ottimo su Gallinari).

Nel secondo periodo Roma sembra poter concretamente prendere in mano la gara, portandosi sul +8 con un canestro di Gabini (37-29), ma ancora un parziale, stavolta dei milanesi (con lo zampino di un Gallinari un po’ giù di corda), riporta sotto l’Armani Jeans. Sul punteggio di 42-39, De la Fuente, trova, a fil di sirena, la tripla del nuovo +6, che manda la Virtus a riposo in relativa tranquillità.

Il terzo quarto riparte ancora con De la Fuente a trascinare i romani. I ragazzi di coach Repesa allungano nuovamente sul +9, ma per l’ennesima volta una Milano coriacea si rifà sotto, arrivando fino al -2. Roma, tuttavia, riesce a respingere l’assalto e a chiudere sul 61-55.

Ultimi dieci minuti di gioco che si mantengono sui binari dell’equilibrio. Milano col passare dei minuti acquista sempre maggiore sicurezza, mentre Roma con notevole maturità prova a controllare un match reso più insidioso anche da un trio arbitrale francamente non all’altezza della partita.

Come si diceva, l’Armani Jeans, mantenendo i ritmi bassissimi prova a sferrare l’offensiva vincente con il non indimenticabile ex Casey Shaw, che porta i biancorossi sopra di un punto a 5’ dalla fine(65-66). Roma però, (ri)trova, proprio nel momento decisivo Roberto Gabini, che fino a quel momento della gara era stato un po’ anonimo (come del resto negli ultimi tempi), con 6 punti e tanta confusione. Ma, a poco meno di 4’ dalla fine l’argentino esplode, realizzando 13 punti consecutivi che ovviamente tagliano le gambe a Milano, e che altrettanto ovviamente lanciano Roma verso una comoda vittoria. Il punteggio finale è cosi fissato sull’ 80-70 per la Lottomatica, che adesso può concentrarsi con serenità sulla sfida di Eurolega di giovedì sera contro Malaga.

 

Marco De Leo

[17-03-2008]

 
Lascia il tuo commento