Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Rassegna stampa estera
 
» Prima Pagina » Roma nel mondo » Rassegna stampa estera
 
 

L'abiura del Vaticano -The Times-

Una statua in onore di Galileo

di Simone Chiaramonte

Quattrocento anni dopo la condanna, il Vaticano vuole completare la riabilitazione di Galileo Galilei. Una statua in suo onore sarà infatti eretta nei giardini vaticani, vicino all’appartamento in cui lo scienziato fu incarcerato nel 1633 per aver abbracciato la dottrina copernicana.

A riportare la notizia è il quotidiano inglese The Times, che ricorda tra l’altro l’imminente anniversario dello sviluppo ad uso scientifico del cannocchiale: il prossimo anno infatti si festeggeranno i 400 anni da quando Galileo, grazie al nuovo telescopio da lui stesso assemblato, intraprese per la prima volta osservazioni per determinare la posizione del Sole, della Luna e degli altri corpi celesti. Tra le celebrazioni in programma anche una conferenza in Vaticano alla presenza di 40 scienziati internazionali.

Nicola Cabibbo, capo della Pontificia Accademia delle Scienze e fisico nucleare, interpreta così questo interessamento: “La Chiesa vuole chiudere l’affare Galileo ed arrivare ad una definitiva accettazione non solo della sua grande eredità ma anche del rapporto tra fede e scienza”.
L’idea della statua- aggiunge il professor Cabibbo - è appropriata in quanto Galileo è stato uno dei fondatori dell’Accademia dei Lincei, centro precursore dell’ente scientifico papale.

Il corrispondente del Times non può non collegare questa notizia alla recente mancata visita del Papa alla Sapienza, in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico: in quella occasione Benedetto XVI fu fortemente contestato con l’accusa di aver difeso, in un discorso pronunciato a Parma nel 1990, la condanna dell’ Inquisizione romana proprio contro Galileo.

VEDI ARTICOLO SU THE TIMES

[13-03-2008]

 
Lascia il tuo commento