Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Assistenza sanitaria ai detenuti

Regina Coeli prima in Italia

il carcere di Regina Coeli

Il carcere di Regina Coeli ha un primato: quello di essere il primo istituto di pena in cui l’assistenza sanitaria viene gestita direttamente dalla ASL locale, quella di tutti gli altri cittadini del centro.

La novità è il risultato dell’applicazione di un decreto legislativo del 99, della legge inserita nella finanziaria 2008 e dell’intesa congiunta tra la direzione del carcere, quella della Asl RMA, l’amministrazione penitenziale del Lazio e del garante dei diritti dei detenuti. L’assistenza sanitaria, in particolare si traduce in sette protocolli, sette tipi di interventi:
assistenza generale e medicina d’urgenza, assistenza per gli stranieri, prevenzione, formazione del personale, tutela della salute mentale, diagnostica di laboratorio e assistenza specialistica.

A presentare il nuovo sistema di cura dei circa 900 detenuti di Regina Coeli il direttore del carcere Mauro Mariani, il provveditore regionale Angelo Zaccagnino, il direttore della RMa Carlo Saponetti e il Garnte Angiolo Marroni.

[12-03-2008]

 
Lascia il tuo commento