Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

5 Euro per i Tesori di Roma, la Tassa non Piace agli Albergatori

Colosseo, Piazza Navona, Castel Aant?angelo... la capitale è un vero e proprio museo a cielo aperto, e proprio come un museo, presto i turisti dovranno pagare un prezzo per visitarla. Si tratta della tassa di soggiorno tanto temuta dagli albergatori e prevista da un emendamento alla legge finanziaria proposto ieri dalla commissione bilancio della camera. La norma che verrà presto approvata permette infatti ai comuni di riscuotere dai turisti un contributo che va da un minimo di 2 a un massimo di 5 euro per soggiornare nelle città d?arte italiane. Ma escludendo che le conseguenze di questa tassa pesino solo sugli albergatori perchè e' stata evitata la soluzione che prevedeva il pagamento di un euro per ogni stella. L'obolo finirà nelle casse della giunta comunale che dovrà reinvestire il denaro per la valorizzazione del centro storico. Favorevole il commento del sindaco Walter Veltroni secondo il quale si è lavorato per trovare un punto di equilibrio positivo. il plauso arriva anche dal dipartimento del turismo di palazzo chigi che vede l'imposta come una risorsa economica che migliorerà i servizi cittadini. Ma il gettone per ammirare le bellezze della capitale potrebbe diventare pero uno stimolo al sommerso o al turismo cosiddetto ?mordi e fuggi?. Per questo è malvisto dagli albergatori, d?altronde se si va a vedere come funzione nel resto d?Europa il rischio diventa evidente. L'unica capitale ad aver introdotto una simile imposta è Parigi, dove la tassa è però di un solo euro mentre a roma sarebbe di 5, e qual è il turista medio che visita la capitale? Spesso famiglie o gruppi che soggiornano in alberghi a due o tre stelle, per i quali l'imposta inciderebbe fino al 20% sulla spesa per il pernottamento. A questo va aggiunta anche la tassa sui pulman turistici che per entrare nel centro storico della capitale pagano già 200 euro al giorno. Livia Parisi

[11-11-2006]

 
Lascia il tuo commento