Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Affollamento carceri nel Lazio

Marroni: ''torna la questione affollamento''

Giustizia a rilento e carceri che scoppiano, è la denuncia del garante dei diritti dei detenuti Angiolo Marroni. Ben il 30,5% dei 4.900 detenuti reclusi nelle carceri del lazio deve ancora essere sottoposto al giudizio di primo grado.

Un sistema giudiaziario tartaruga che sta facendo riaffolare le nostre carceri; il 38% dei reclusi nella nostra regione sta scontando una pena definitiva, e nonostante l’indulto i numeri sono tornati ad essere allarmarnti. “le carceri continuano ad affollarsi perché non sono state fatte ridorme legislative adeguate - avverte maroni – e i tempi di giudizio sono troppo lunghi.

Dei 4.900 detenuti nel Lazio, 387 sono donne. Prima dell’indulto erano quasi 6.000 persone ad affollare le carceri e dopo il 31 agosto 2006 e l’entrata in vigore del provvedimento di clemenza i detenuti erano scesi a 3.872, ora siamo arrivati di nuovo a numeri elevati. Sono quasi 5.000 le persone nelle carceri regionali mentre la capienza regolamentare carceraria nel lazio non dovrebbe supererare i 4mila e 600 detenuti.

[22-02-2008]

 
Lascia il tuo commento