Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Lavoro nero e abusivismo

il bilancio delle forze dell'ordine

146 persone identificate, 20 attività imprenditoriali e 161 mezzi controllati: sono alcuni dei numeri dell’attività svolta in tre mesi da una task force appositamente costituita per fronteggiare il fenomeno dell’immigrazione clandestina e del lavoro nero, un lavoro congiunto della Questura di Roma con il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, il Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato, l’Ispettaorato Provinciale del Lavoro, l’Agenzia Regionale per la difesa del suolo e la Polizia Municipale di Roma.

Le forze dell’ordine, dopo gli sgomberi degli ultimi cinque mesi eseguiti sulle sponde dei fiumi e nelle aree naturali protette, hanno controllato le attività produttive legate agli ambienti dell’immigrazione: cinque persone sono state denunciate per abusivismo edilizio, altre cinque per occupazione dell’area demaniale, tre aree, occupate da altrettante aziende, sono state poste sotto sequestro penale perché adibite a depositi incontrollati di rifiuti speciali e pericolosi.

L’attività, finalizzata anche al riscontro degli adempimenti fiscali, ha consentito di scoprire un’evasione complessiva di un milione e cinquecentomila euro.

Nel corso delle perquisizioni sono stati effettuati, inoltre, controlli mirati a verificare la presenza di lavoro nero: per le violazioni accertate sono state sospese sette attività imprenditoriali ed elevate contravvenzioni per centomila euro.

[13-02-2008]

 
Lascia il tuo commento