Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Case comunali in vendita

la Regione boccia il piano

Saranno molte di meno le case comunali che il Campidoglio metterà in vendita. Le dismissioni del patrimonio abitativo non potranno superare il 30% del patrimonio totale, mentre il Comune aveva reso nota l’intenzione di vendere ben il 54% delle case a disposizione.

A causare lo stop al piano del comune è stata la Regione Lazio: l’assessorato alla casa della Pisana ha infatti respinto il piano del suo collega al Campidoglio, giudicando eccessiva la percentuale di alloggi da vendere. L’amministrazione capitolina potrà alienare così 8500 case e non 13.500 come annunciato settimane fa.

Le vendite riguarderanno per la maggior parte zone periferiche: Tiburtino, Villa Gordiani, Centocelle, Trullo ed Eur.
L’assessore comunale Minelli minimizza sull’accaduto e ribadisce la volontà della Giunta di andare avanti sul Piano casa: vendere buona parte del patrimonio immobiliare, case pur garantendo i diritti degli inquilini, nel caso non potessero acquistare, a rimanere in affitto.

L’opposizione critica il piano perché mirerebbe più a fare cassa che a risolvere i problemi. L’emergenza abitativa e le soluzioni che richiede saranno sicuramente uno dei temi sui quali si confronteranno i partiti nell’ormai imminente campagna elettorale.

 
TAG: casa
 

[11-02-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE