Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

La Baita degli Spettri

torna in scena il cult di Lillo & Greg

Lillo, Virginia e Greg

di Nicola Navazio

“La baita degli spettri”, torna in scena a grande richiesta al Teatro Vittoria dopo tre repliche da “sold out” lo scorso anno. Tre riprese nell’arco di sei mesi che hanno messo in fila circa 25 mila spettatori per quello che può essere considerato, teatralmente parlando, il cult metropolitano del momento.

Il fitto passaparola ha contribuito notevolmente al successo dello spettacolo, con il pubblico che si è dimostrato unanimemente entusiasta verso la curiosa e surreale novità che Greg & Lillo hanno pensato per la loro piéce: un dvd interattivo sotto forma di spettacolo teatrale. La loro personale rivisitazione, che mette alla berlina decine di stereotipi del genere cinematografico (dalla baita sperduta popolata da fantasmi alle porte che scricchiolano…) è sostanzialmente un’abile “copertura” dell’elaborato marchingegno in cui attori e spettatori sono, più o meno consapevolmente, protagonisti. “Ci sembrava un’intuizione interessante – spiega Lillo - se non altro perchè così avremo la possibilità d’improvvisare ogni sera come più ci diverte, con la possibilità di far durare il tutto magari più dello spettacolo stesso, a seconda di come risponderà il pubblico”.

Al termine dello spettacolo, dal maxischermo dietro la scena, gli spettatori scorrono con un telecomando le varie opzioni del menù interattivo: scene tagliate, backstage, interviste e curiosità. Gli attori tornano sul palco e, dal vivo, interpretano gli extra. “Il dvd è il fenomeno del nuovo secolo – continua Greg -. Una volta c’erano le vhs, ora è roba d’antiquariato. Volevo introdurre un elemento divenuto fondamentale nella vita di tutti noi in un luogo, il teatro, apparentemente all’antitesi. La storia della baita popolata dagli spettri è invece una sorta di omaggio, a modo nostro, ai film di paura della storia del cinema. I modelli sono stati numerosi, dai classici del giallo di Lang e Hitchcock ai blockbuster horror tanto di moda negli ultimi anni, tipo ‘The Ring’ o ‘The Grudge’”. Un altro spettacolo avrà quindi inizio e ogni sera il “making of” sarà diverso e più o meno delirante a seconda del tono surreale che l’allegra compagnia (formata oltre dal duo comico anche da Simone Colombari, Lorenzo Gioielli, Virginia Raffaele e Valentina Paoletti) vorrà far conferire all’operazione.

TEATRO VITTORIA
dal 5 - 24 febbraio

[08-02-2008]

 
Lascia il tuo commento