Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Raccolta differenziata

la classifica Municipio per Municipio, male bar e negozi

Raccolta differenziata? "No grazie", Legambiente denuncia l'abitudine di non separare i materiali e smaltirli correttamente soprattutto da parte di Bar, Ristoranti e negozi di Roma. Anche se il Campidoglio dal 2005 ha reso obbligatoria la raccolta differenziata per gli esercizi commerciali sembra proprio che quest'abitudine non sia stata recepita. I commercianti - secondo l'indagine di Legambiente - per la maggior parte dichiarano di non conoscere qust'obbligo e di buttare i rifiuti nel cassettone più vicino senza badar alla differenziata. Male, molto male visto che proprio sulla raccolta differenziata (si deve arrivare al 45% entro il 208 ed al 65% entro il 2012, ora non superiamo il 20%) si poggia il piano del Commissario straordinario sui rifiuti Marrazzo per arginare il rischio di emergenza nel Lazio.

Per quanto riguarda la differenziata nei Muicipi il più virtuoso è il terzo, San Lorenzo-piazza Bologna, dove dal gennaio al settembre 2007 la raccolta differenziata per abitante è stata di 16,05 chilogrammi.

Ma non c´è da cantar vittoria. "In termini assoluti - fa notare Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio - è un quantitativo molto basso". Basta fare un po´ di calcoli. La produzione giornaliera di rifiuti pro capite è di 1,83 chilogrammi. L´immondizia per abitante prodotta in un anno ammonta dunque a 667,95 chilogrammi. Per una persona che accumula quasi 700 chilogrammi di rifiuti in un anno, 16,05 chilogrammi di differenziata in nove mesi sono davvero una quantità risibile.

Figuriamoci allora la differenziata dell´VIII municipio (Tor Vergata, Torre Angela, Tor Bella Monaca), che nella classifica elaborata da Legambiente Lazio sui dati del Comune, risulta in ultima posizione. Qui la quantità di rifiuti differenziati conferiti nel cassonetto è di 6,73 chilogrammi pro capite.

Legambiente ha fornito il quantitativo in chilogrammi per abitante perché il dato assoluto sulla raccolta differenziata dei singoli municipi avrebbe potuto trarre in inganno: nel terzo, infatti, il totale raccolto nel periodo gennaio-settembre 2007 è di appena 882 tonnellate, nel XIII (Ostia), invece, ammonta a 2.404. Ma a San Lorenzo-Bologna ci sono solo 54.944 abitanti, mentre nel XIII arrivano a 208.067: la raccolta differenziata pro capite qui è dunque di 11,56 chilogrammi. Poco, ma sempre di più che nel Centro storico, dove ogni abitante ricicla appena 9,11 chilogrammi.

LA CLASSIFICA DELLA DIFFERENZIATA: MUNICIPIO PER MUNICIPIO.

I DATI DELLA RACCOLTA

 
TAG: rifiuti
 

[02-02-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE