Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Il punto sul mercato della Virtus

Ancora fermissimo il mercato della Lottomatica Roma, nonostante il bisogno disperato di un lungo di valore e di un play affidabile in grado di dare minuti di riposo ad Ukic. La situazione nella Capitale si sta facendo paradossale, alla squadra (che sta giocando dall’inizio del campionato con un roster ridotto all’osso) servono come l’aria dei giocatori in grado di allungare le cortissime rotazioni di coach Repesa, e che permettano di fare il salto di qualità in campionato e in coppa.

La nota dolente, però, è che la società appare non intenzionata a spendere sul mercato le somme che permetterebbero i due innesti di qualità richiesti da tifosi (dopo civile contestazione), e allenatore. Prima della partita di Eurolega, che vedeva opposti Virtus e Partizan, sembrava fatta per il play americano Randy Childress, in rotta con Caserta e gradito al coach virtussino; a quanto pare la volontà di acquisire un play italiano (Mordente o Vitali) prevalse sulle necessità, e l’affare saltò in maniera definitiva.

 

Arrivò come tappabuchi il greco Gagaloudis, non proprio apprezzato dal coach croato, e francamente inappropriato per il livello di gioco delle competizioni che Roma deve affrontare. Per la questione del lungo, invece, la società pare stia trattando Crosariol, anche se la strada per portarlo a Roma è tutt’altro che semplice. Era stato vicinissimo Pape Sow, ma dubbi sulle condizioni fisiche (la spalla) hanno fatto sì che venisse abbandonata anche questa pista, e che il lungo approdasse al Prokom. Secondo voci di spogliatoio, coach Repesa starebbe spingendo con la società per ottenere Mason Rocca dalla Eldo Napoli. Anche in questo caso l’ingaggio dell’italo-americano porta con sé molte complicazioni; prima fra tutte l’elevato costo del buyout del giocatore da versare nelle casse partenopee, e in secondo luogo la questione passaporti che vedrebbe Roma obbligata a dover tagliare uno dei suoi stranieri. Insomma, la situazione è estremamente complessa, ma ci sia aspetta un serio movimento sul mercato in vista della seconda fase di Eurolega, e soprattutto in prospettiva playoff, perché con Siena in difficoltà (l’assenza di Kaukenas sulle lunghe distanzae si farà sentire), adesso si intravede la possibilità di cucirsi sulla canottiera il tricolore. Però bisogna muoversi in fretta e senza indugi- concretamente sembra mancare solo un centesimo per fare un euro- perchè si ha il dovere morale di consegnare a Repesa un squadra realmente competitiva e senza preoccupanti lacune nel roster, in modo tale che a fine campionato non rimangano i soliti rimpianti, che accompagnano da troppe stagioni il post-season dei romani.

Marco De Leo

[02-02-2008]

 
Lascia il tuo commento