Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Storie Metropolitane
 
» Prima Pagina » Storie Metropolitane
 
 

Fausto: l'Artista di Strada Sfrattato da Piazza Augusto Imperatore

Ogni balaustra è un'opera d'arte, da più di dieci anni Fausto, l'artista senza tetto di piazza Augusto Imperatore ogni pomeriggio, proprio dietro l'Ara Pacis, allestisce il suo museo a cielo aperto: e così ogni parapetto del recinto che circonda il mausoleo di Augusto del 29 a.C. diventa una creazione.

Fausto si arrangia come può e con ogni tipo di oggetto; dall'opera kitsch ad uno pseudo Emporio Armani, dal diario vox populi dove chiunque passa può scrivere la sua, fino agli indovinelli e alle opere interattive. A detta di Fausto l'ispirazione gli arriva direttamente dall'imperatore romano:"eh si, se non ci fosse lui... -sospira e scherza Fausto - è proprio Augusto ad ispirarmi e non so come farei senza di lui. In un posto magico come questo poi tra l'Ara Pacis, che a dir la verità per me è un pò bruttina e il mausoleo, di concorrenza d'arte c'è n'è parecchia"
L'artista di strada e che fa sorridere turisti e curiosi dovrà lasciare il suo museo, i nuovi lavori della piazza infatti prevedono l'abbattimento dei pilastri ma Fausto avrà tempo almeno fino al 2007 prima che si cominci a lavore nel cantiere.
"Un posto lo trovo, non è un problema per me" - dice sorridente l'artista di strada - Per il momento il creativo di piazza Augusto si concentra a fare concorrenza alla nuova ara pacis di Meyer"eh si, Roma è così, è la Roma di Veltroni, anzi la Roma dei cittadini dove Veltroni è il primo cittadino e io sono il secondo. Poi tra l'Ara Pacis di Meyer e le mie creazioni non c'è tanta differenza: sono tutte e due opere d'arte"

Romano

[29-11-2006]

 
Lascia il tuo commento