Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Super Aguri, mondiale a rischio

serie difficoltà economiche per il team nipponico

E' proprio un destino crudele. Questo probabilmente devono pensare i sostenitori della squadra del simpatico Aguri Suzuki (c'è anche un fan club ufficiale italiano). Lo scorso anno i piloti della Cenerentola del Circus si sono tolti più che volentieri e più di qualche volta lo sfizio di mettere le ruote davanti alle vetture di mamma Honda, conquistando solo due punti in meno nella classifica Costruttori.

Oggi invece, mentre la Casa madre presenta la nuova monoposto e rilancia notevolmente le sue ambizioni, per la Super Aguri sono tempi assai difficili. Oltre a non avere ancora confermato i piloti per la prossima stagione (anche se sia Sato che Davidson sono stati comunque inseriti nella lista Fia) il team giapponese nei test di gennaio ha compiuto solo una manciata di giri interrompendo bruscamente il pogramma a causa di mancanza di pezzi di ricambio.

La nuova macchina, la SA08, sarà inoltre svelata soltanto il prossimo 19 febbraio (salvo ulteriore rinvio), a meno di un mese dall'inizio del Mondiale. Recentemente si era anche diffusa, prima di essere seccamente smentita, la notizia della vendita della scuderia ad un magnate spagnolo. A Melbourne Sato e i suoi dovrebbero esserci, permangono però forti dubbi sulla possibilità di partecipare a tutti i Gp previsti nel calendario. Se poi uno come Max Mosley si lascia scappare la frase "La f1 potrebbe presto perdere una squadra", diventa davvero arduo pensare positivo. In bocca al lupo nippo boys.

Giu. Cil.

[29-01-2008]

 
Lascia il tuo commento