Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Targhe alterne, cala il traffico

domenica tutti a piedi

Si complica lo slalom degli automobilisti romani tra provvedimenti e misure speciali che dovrebbero, e il condizionale ormai è d’obbligo, diminuire il famoso PM10 nell’aria. Sempre più spesso si perde il conto, tra targhe pari e dispari, Fap di serie e non, fascia verde e ztl, stop totali o parziali. Un vero rompicapo, tanto che ormai conviene prendere appunti sul calendario. Se ne valesse la pena ci si potrebbe anche stare, e al posto dei compleanni segnare le disposizioni comunali. Il vero problema è che, dati alla mano, i rimedi non ottengono i risultati sperati.

Il terzo giovedì di targhe alterne, che ieri ha inchiodato nei garage i veicoli con targa pari, abbinato allo stop di tutti i veicoli più inquinanti all’interno della fascia verde, ha sì diminuito i flussi di traffico sulle strade principali del 17,2%, e quindi anche i tempi medi percorrenza, ma poco ha funzionato per le centraline di rilevamento dell’Arpa. Le postazioni di Largo Preneste, Cinecittà e Tiburtina, infatti, hanno continuato a rilevare sforamenti dei limiti di polveri sottili. Questo vuol dire domani si replicherà il blocco di auto e motocicli inquinanti nella fascia verde.

Per complicare meglio la situazione, ecco spuntare dal cappello dell’assessorato la prima domenica cosiddetta ecologica. Domenica tutti a piedi quindi, dalle 9 alle 17, entro l’anello del Grande Raccordo Anulare.
Se avete dubbi o vi sfugge qualcosa fate un viaggio, ma solo virtuale, sul sito del comune o su quello dell’Atac.

[25-01-2008]

 
Lascia il tuo commento