Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma, prova di forza

In dieci recupera con la Samp: 1-1 e qualificazione in discesa

panucci e cassano

Doveva essere il giorno di Antonio Cassano, e invece è stata una grande Roma, che lasciata in dieci da un'ingenuità di Mexes riesce a recuperare e a gettare le basi per il passaggio del turno.

Giallorossi rimaneggiati, con Curci in porta, Cassetti in difesa e Tonetto in attacco al posto di Taddei, e Aquilani dal primo minuto. L'avvio è buono. Al 4' buona azione di Giuly, che entra in area ma si fa parare il tiro da Mirante. Al 12' Mancini lancia Vucinic in area, il montenegrino appoggia per De Rossi che conclude alto. Al 17' calcio di Panucci dalla trequarti, con palla che colpisce la traversa. Al 18', la svolta: fallo di Mexes in area, e seconda ammonizione. La Roma non accusa il colpo più di tanto, ma la Samp prende coraggio: al 24' destro di Cassano da fuori, Curci devia. Al 34' conclude Delvecchio, dopo un liscio di Franceschini: palla che sfiora il palo. Sul finire del tempo, due occasioni sprecate dai giallorossi, prima con Vucinic che non riesce a insaccare di testa da buona posizione, poi con Tonetto che sbaglia un cross con diversi compagni liberi.

Nel secondo tempo la Roma entra un pò affaticata, ma è la Roma ad avere la prima occasione: al 6' Giuly si trova nelle condizioni di concludere ma serve Aquilani, sbagliando. All'11', lancio di Giuly per Vucinic, che viene anticipato di piede di un soffio da Mirante. Al 17', però, a passare è la Samp: gran tiro di Ziegler, con Curci tutt'altro che perfetto. I blucerchiati aumentano la pressione, ma la Roma trova quasi subito il pareggio: al 24' lancio di Mancini per Vucinic, che supera in velocità la difesa doriana e batte Mirante con un bellissimo appoggio di esterno destro. Al 28' Cassano ci dimostra che è sempre lui, con un fallaccio su Tonetto e una successiva mischia. Al 32' Brighi per Aquilani (prova discreta). Al 38' bel tiro di Bellucci, di poco fuori. Nel finale, la pressione è della Samp, ma la più grande occasione è per Mancini, che dopo una splendida azione personale conclude malissimo.

Partita bellissima. Senza l'espulsione di Mexes sarebbe probabilmente finita diversamente. Comunque abbiamo visto una splendida Roma, che si è lasciata alle spalle la crisi atletica.

Simone Luciani

 

[23-01-2008]

 
Lascia il tuo commento