Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sequestrati appartamenti a Pomezia

cantieri irregolari

lo stabile in costruzione a Pomezia

Settantuno appartamenti, dal valore di 10 milioni di euro sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Pomezia sulla via Laurentina in prossimità di località Santa Procula, pronti per essere venduti ad ignari acquirenti.

Il permesso a costruire, richiesto all'ufficio tecnico del Comune, era stato concesso per l'edificazione di locali destinati a studi privati e commerciali, tutti monolocali e bilocali, le abitazioni in costruzione rientravano nella categoria catastale A10.

Su disposizione della procura della repubblica di Velletri, dopo avere acquisito la documentazione presso il Comune e con l'ausilio della polizia municipale, è stato ispezionato il cantiere. I lavori erano giunti quasi al termine e si è scoperto che tutti i locali presentavano difformità rispetto al progetto depositato. Oltre ad un considerevole aumento di cubatura, gli appartamenti presentavano le caratteristiche tipiche delle civili abitazioni. All'interno di ogni "ufficio", infatti, erano presenti le predisposizioni agli agganci alle condutture del gas e dell'acqua in modo da poter alimentare piani cottura e rubinetti, caratteristiche utili per un successivo montaggio di una cucina. Da ciò la prova che si trattava di una conversione dei locali da uso commerciale ad uso domestico.

L'amministratore della società è stato denunciato in stato di libertà. Il reato è di costruzione in totale difformità dalle norme poiché i lavori eseguiti hanno costituito un'opera diversa, per conformazione e strutturazione, da quella del permesso a costruire. Sui settantuno appartamenti sono stati apposti i sigilli.

[22-01-2008]

 
Lascia il tuo commento