Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Incidente in Metro: Quel Treno andava Troppo Veloce

Il treno andava troppo veloce. Queste le prime voci che trapelano dall'esame dei dati registrati dalla scatola nera del convoglio che, quasi 50 giorni fa, urtò un altro treno fermo alla stazione di Piazza Vittorio.

L'incidente causò la morte di una persona e il ferimento di altre 100. Si riaprono le polemiche in attesa della fine dell'inchiesta, affidata al professor Giorgio Diana, direttore del dipartimento di meccanica del politecnico di Milano.

Secondo le indiscrezioni il treno viaggiava a 30 kilometri orari, in un tratto di galleria dove il protocollo prevede una velocità massima di 15 kilometri l'ora. Un'anomalia anche in presenza del rosso permissivo, del via libera cioè al procedere a vista, ma mai sopra i 15 all'ora.

Da capire perchè non abbiano funzionato i sistemi di sicurezza interni previsti in caso di limite di velocità superato: il suono del segnalatore acustico e poi, dopo pochi secondi, la frenata automatica se queste prime informazioni saranno confermate dalla perizia finale le ipotesi per spiegare l'accaduto sono due: il guasto tecnico a bordo o l'errore umano da parte del macchinista che potrebbe aver disattivato i sistemi di sicurezza interni. Ci vorranno ancora due mesi e mezzo per avere la relazione ufficiale sull'analisi della scatola nera e mettere la parola fine all'inchiesta dell'incidente che, il 17 ottobre, sconvolse la città.

[07-12-2006]

 
Lascia il tuo commento