Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Investito sulla Casilina

appello al pirata della strada

il luogo dell'incidente

Potrebbe essere un nomade che vive in uno dei campi della periferia sud, il pirata della strada che giovedì sera verso le 22.30 ha travolto e ucciso un ragazzo di 14 anni. La vittima era in motorino, insieme ad un coetaneo e stava attraversando l’incrocio che attraversa via Casilina all’altezza di via Torraccio di Torrenova.

Secondo le indagini a bordo dell’auto, una mercedes classe A di colore scuro, erano almeno in due e dopo lo scontro sono fuggiti.

L’auto è stata ritrovata  sabato completamente carbonizzata, nei pressi di Tor dè Cenci, ora è nel deposito giudiziario di via Pontina, a disposizione dei giudici.

Il comandante dei vigili dell’ottavo gruppo Antonio di Maggio ha rivolto un appello al pirata della strada affinché si costituisca, sia per rispetto verso la famiglia della vittima e sia per non aggravare la sua posizione. Il pirata della strada rischia l’incriminazione per omicidio ed omissione di soccorso. Giovedì sera verso le 22.30 la vittima era su uno scooter , insieme ad un coetaneo, quando ed è stato investito da una Mercedes Classe A passata con il rosso  ; lo scontro è stato violento, gli occupanti dello scooter sono stati travolti dall’auto, che poi si è data alla fuga.

I due ragazzi sono stati subito portati al Policlinico di Tor Vergata , per uno non c’e’ stato nulla da fare , troppo gravi le ferite riportate. L’altro invece è stato medicato e ricoverato in codice giallo non in pericolo di vita.

[21-01-2008]

 
Lascia il tuo commento