Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Il Papa dopo le polemiche della Sapienza

''rispettosi delle opinioni altrui''

Dopo la vicenda della Sapienza, oggi in migliaia hanno espresso solidarietà al Papa durante l'angelus a piazza San Pietro. A seguire la preghiera domenicale anche una larghissima rappresentanza politica bipartisan, che andava da Rutelli e Franceschini a Cicchitto, Alemanno, Gasparri, Casini, Cesa, Cossiga Andreotti e al ministro dimissionario Mastella.

Il Papa ha affrontato la questione in modo diretto, rivolgendosi dopo la preghiera ai "giovani universitari" per invitarli ad "essere sempre rispettosi delle opinioni altrui e a ricercare, con spirito libero e responsabile, la verità e il bene". Soddisfatto il cardinale Ruini: "E' stata una bellissima giornata, sono molto felice". Mentre da Bologna il premier Romano Prodi, pur stigmatizzando l'"episodio non positivo", ha invitato tutti "a lavorare per il futuro" e a "chiudere definitivamente questa tensione". In piazza anche l'ex Guardasigilli Clemente Mastella, che ha espresso il proprio dispiacere per la moglie che, agli arresti domiciliari, non ha potuto accompagnarlo.

"Desidero innanzitutto salutare i giovani universitari", ha esordito il Papa dopo l'Angelus, chiarendo che intendeva così affrontare direttamente la questione del suo mancato intervento alla Sapienza. "Come professore, per così dire, emerito, che ha incontrato tanti studenti nella sua vita - ha detto ancora il Papa - vi incoraggio tutti, cari universitari, ad essere sempre rispettosi delle opinioni altrui e a ricercare, con spirito libero e responsabile, la verità e il bene". L'invito è stato poi esteso a tutti, a conclusione del discorso: "Grazie a voi tutti, buona settimana, e andiamo avanti in questo spirito di fraternità e amore per libertà e verità, e impegno comune per una società fraterna e tollerante".
 
TAG: Papa
 

[20-01-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE