Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Inquinamento a Roma

la Capitale è prima in Europa

Roma è l’ultima in classifica, in Europa, per qualità dell’aria. Lo dice una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Journal of epidemiology and community health e realizzata da un circuito di centri di analisi europei.

I dati parlano chiaro: su 26 città monitorate, a Roma, i livelli di polveri sottili – le famigerate PM 10 - e di polveri ultrasottili – le pericolosissime PM 2,5 - superano di gran lunga la tollerabilità per la salute pubblica. E le ripercussioni dell’inquinamento ricadono direttamente sulla salute. Le polveri non portano solo allergie o difficoltà respiratorie. Di inquinamento si muore. Gli esperti hanno calcolato che se venissero applicati i criteri raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità ogni anno, solo nella capitale, ci sarebbero mille e seicento morti in meno.

''Nel caso dei limiti americani la riduzione della mortalita' sarebbe dell'1,6% - spiegano i ricercatori - che crescerebbe fino al 3% adottando i consigli dell'Oms. Tutte le citta', anche quelle con i limiti piu' bassi, avrebbero benefici entro i primi cinque anni''. Le polveri ultrasottili che, come le Pm 10, si producono con la combustione (da auto e fabbriche, ma anche dal riscaldamento di casa) e per l'usura degli pneumatici, dei freni e del manto stradale), sono piu' pericolose perche' penetrano piu' profondamente nei polmoni, causando danni al sistema respiratorio ma anche a quello cardiovascolare. Dai calcoli degli scienziati e' emerso che Roma sarebbe la citta' con piu' da guadagnare con limiti piu' stringenti: si risparmierebbero infatti 1.600 morti, una percentuale dell'8% inferiore solo a quella di Cracovia (9%).

 
TAG: smog
 

[19-01-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE