Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sequestro beni della mafia

appartenevano alla ''banda della maranella''

Nuovo colpo della Guardia di Finanza ai beni a disposizione della criminalità organizzata. Le Fiamme Gialle del comando Provinciale hanno bloccato un patrimonio del valore di circa 5 miliioni di euro, ad un prestanome facente capo ad uno dei gruppi criminali attivi a Roma dalla fine degli anni '70. I beni sono stati sequestrati a Roma, Frosinone, Civitavecchia Tivoli ed Anzio: si tratta di ville, case,negozi terreni e società, Diversi i conti bancari congelati.

Le misure di prevenzione sono scattate sulla base degli elementi raccolti dagli investigatori nel corso delle indagini nei confronti di appartenenti a gruppi criminali fra i quali quello denominato ''banda della marranella''. Il gruppo era composto da personaggi vicini alla banda della magliana, particolarmente attiva nella Roma degli anni '70 e '80.

Tutti i beni erano nella disponibilità di una unica persona, un pregiudicato per reati di usura, riciclaggio e attivita' finanziaria abusiva. Non è la prima operazione del genere a Roma, che ha già visto beni mafiosi sequestrati dalle forze dell’ordine . Un mese fa è stato inaugurato alla periferie est di Roma il parco intitolato a Peppino Impastato, giornalista e attivista che ha avuto il coraggio di denunciare le devastazioni perpetrate ai danni della sua terra da parte della criminalità organizzata. Si è ribellato alla mafia e ha pagato questa audacia col sacrificio della propria vita. La struttura , che sorge a Finocchio, è nata grazie alla legge sul riutilizzo a fini sociali dei beni confiscati alla mafia. Nel 2001 l’intera area sulla quale sorge il parco viene quindi sottratta alla malavita organizzata e assegnata al Comune di Roma. Tre casali rurali, lo scheletro di un edificio e una proprietà di circa 13.000 metri quadrati vengono sequestrati alla Banda della Magliana.

[17-01-2008]

 
Lascia il tuo commento