Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Il Mistero delle Pagine Perdute

Di Jon Turteltaub. Con Nicolas Cage, Diane Kruger

di Narda Liotine

Il ritrovamento della pagina manoscritta di un antico taccuino contenente i nomi dei cospiratori e assassini del presidente Lincoln rischia di infangare il buon nome della famiglia del cacciatore di tesori Ben Gates. La ricerca della verità sulla morte del presidente americano condurrà Ben e i suoi compagni da Parigi a Londra fino a ritornare in America dove un’imprevista scoperta saprà riabilitare il nome dei Gates e appianare le incomprensioni familiari.

A soli tre anni da IL MISTERO DEI TEMPLARI il progetto campione d’incassi in Italia e all’estero targato Disney e prodotto da Jerry Bruckheimer, già responsabile dei tre episodi dei PIRATI DEI CARAIBI, conosce l’onore del sequel e mentre le variabili di avventura, mistero e enigmi irrisolti rimangono al loro posto, nel cast riluce la presenza del recente premio oscar Helen Mirren che va ad aggiungersi al cast stellare del primo episodio.

Ovviamente non c’è nulla di consequenziale tra primo episodio e sequel che non sia spiegato con la permanenza del cast. Il ritorno è quindi decisamente pretestuoso e intende rinverdire la magia da blockbuster con una sciocca sceneggiatura, dialoghi inconsistenti e un gioco di indizi ad incastro che minaccia più volte d’incepparsi. In quest’intreccio, che sembra voler scimmiottare senza grazia né acume il celebre modello INDIANA JONES, pare mancare, a primo acchito, il nerbo del rocambolesco relegato negli ultimi 30’ del film. Ma il repentino cambio di location e un susseguirsi inesausto di scoperte mirabolanti e assurde fatte alla velocità della luce rischia seriamente di compromettere il potere coinvolgente di un film d’avventura senza troppe pretese come questo.

I giochi di logica e i rompicapi cari al protagonista influenzano sin da principio i rapporti umani che, condotti con esasperata automaticità, cercano una soluzione che azzeri il meccanismo e ne scovi la soluzione. Peccato che il medesimo risultato non possa toccare a questa storia troppo chiusa nella redditizia trama dell’enigma per rendersi conto che estrarre enigmi a caso e disseminarli per il mondo non è leale.

*

 

[14-01-2008]

 
Lascia il tuo commento