Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Parcheggi Archeologici

Basta fare una buca e salta fuori il reperto, roba che negli Stati Uniti si sognano. Statue, case, negozi e templi di 2000 anni fa.
E' successo ancora, questa volta a S.Maria Maggiore durante i lavori in una caserma della finanza. Si stava scavando per la realizzazione di un parcheggio sotterraneo e a poco più di 4 metri di profondità è emerso un intero quartiere del III secolo. Una domus, due strade laterali e costruzioni quadrilatere che potrebbero essere negozi o case dei nostri antenati. Reperti di valore inestimabile come anfore, statue, capitelli saranno esposti nel museo che sorgerà per l'occasione nel cortile della caserma.

Il parcheggio sarà realizzato comunque a ben sei livelli al di sotto dei reperti, secondo la sovrintendenza l'area archeologica rinvenuta sarà salvaguardata.
Insomma il Campidoglio cerca di costruire parcheggi e invece nascono dei musei, lo stesso è accaduto nel III municipio, mentre si scavava per un Pup è saltato fuori una mausoleo romano del IV secolo, proprio a pochi metri dal Verano in via Tiburtina, i lavori sono stati interrotti.
Per non parlare poi della metro, prima ancora dell'inizio dei lavori della linea C, che collegherà Clodio con Roma Pantano, è stato predisposto uno spazio di 3.000 metri quadrati dove esporre i reperti che verranno alla luce.
I lavori dovrebbero finire nel 2011 ma se ad ogni chilometro saltano fuori statue di 2.000 anni fa i tempi di realizzazione si allungheranno parecchio.

Romano

 

[09-11-2005]

 
Lascia il tuo commento