Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Nuove norme anti smog

dal 10 gennaio targhe alterne

Da oggi in vigore i primi provvedimenti per ridurre il traffico cittadino e contenere i livelli di smog. A causa dei valori troppo alti di pm10 registrati nelle centraline della Capitale, dalle 7.30 alle 20.30 i veicoli più inquinanti non potranno circolare all’interno dell’anello ferroviario cittadino.

Provvedimento che riguarderà non più solo auto e motorini Euro 0, ma anche i veicoli diesel di classe “Euro 1”. I diesel “Euro 2” invece resteranno fermi tutti i giovedì di targhe alterne per l’intera fascia oraria del provvedimento e nelle domeniche di blocco programmato della circolazione.

Le nuove regole del “Piano di intervento operativo” aiuteranno a superare il periodo più critico dell’anno, quando, tra gennaio e marzo, la qualità dell’aria tende a peggiorare.

Le targhe alterne partiranno il 10 gennaio con il divieto di circolazione dalle 15 alle 21 nella fascia verde cittadina per tutti i veicoli con targa pari. Termineranno dopo 12 settimane, il 27 marzo, con il blocco delle targhe dispari. Per quanto riguarda i blocchi programmati del traffico, le date non sono state ancora fissate ma per tre domeniche, tra gennaio e marzo, dalle 9 alle 17, non potranno circolare auto, moto e motorini. La novità in questo caso riguarda l’orario: negli anni passati andava infatti dalle 10 alle 18.

Esentati da targhe alterne e blocchi totali del traffico i veicoli alimentati a gpl, metano, ibridi, elettrici e le auto a benzina “Euro 4”. Ma le novità sul fronte della lotta all’inquinamento non finiscono qui e coinvolgono anche le Ztl notturne. Dopo le modifiche nel periodo natalizio, si torna infatti alla normalità. Questo significa che tutte le Zone a traffico limitato copriranno la fascia oraria che va dalle 21 alle 3, il venerdì e il sabato e comprenderà il Centro storico, Monti, Testaccio, San Lorenzo e Trastevere.

 
TAG: smog
 

[02-01-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE