Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Capodanno 2008

36 feriti per i botti

Roma ha salutato il 2008 con un concerto di Giorgia organizzato dal Comune ed Mtv, cui hanno assistito oltre 200mila persone, musica e balli con lo sfondo del del Foro di Traiano. A Cinecittà invece si sono esibiti la Bandabardò ed Elio e le Storie Tese.

Poco prima della mezzanotte il sindaco Walter Veltroni ha fatto gli auguri a tutti, ricordando le vittime degli incidenti sul lavoro di Torino, Ingrid Betancourt e la leader birmana Aung San Suu Kyi. Con lo scoccare della mezzanotte il Foro di Traiano è stato illuminato dai fuochi di artificio.

Quest'anno il bilancio dei feriti dai botti di Capodanno è stato più pesante del solito, nonostante i consigli per evitare incidenti di Polizia e Comune i feriti in città sono stati 36, tre di loro hanno subito amputazioni per l'esplosione di petardi.

Nel reparto di ostetricia dell'ospedale Villa San Pietro invece solo 10 secondi dopo la mezzanotte, è nato Emanuele, che pesa 3 kg e mezzo. E' il primo bambino romano venuto alla luce nel 2008. Emanuele è nato con un parto naturale. Per un soffio Emanuele ha 'bruciato' Riccardo, nato sempre a Roma, all'ospedale Sant'Eugenio, all'1.30. E' figlio di un capitano dell'esercito, pesa 4 kg e ha una sorellina di 4 anni.

[01-01-2008]

 
Lascia il tuo commento