Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Multe pazze

ecco la sanatoria

Almeno 200.000 Cartelle Esattoriali nate dal caos delle multe pazze sono inesigibili e verranno cancellate dall'ufficio. I romani che hanno combattuto, a nome della legalità, contro gli errori nelle contravvenzioni del Comune ottengono una vitttoria che ha pochi precedenti.

La Finanziaria approvata ieri in Senato in via definitiva ha dovuto recepire, su stessa pressione del Campidoglio, una norma che ha un senso ben preciso: evitare che la rabbia dei cittadini diventasse collera. E' il comma 154 dell'articolo 1, la disposizione riguarda tutti i verbali dei Vigili Urbani e degli ausiliari iscritti a ruolo entro il 30 settembre 2004: chi non ha ancora avuto in merito, la notifica di una cartella o l'ha ricevuta a più di due anni da allora può stare tranquillo perché non dovrà pagare.

La norma riguarda tutto il paese ma è stata pensata specificatamente per Roma. "Per fortuna siamo riusciti a convincere il Governo e il Parlamento -spiega Marco Causi, assessore al Bilancio del Comune di Roma- che bisogna agire. L'inesigibilità sarebbe avvenuta comunque. Ora verrà dichiarata d'ufficio risparmiando al cittadino file e perdite di tempo".

In parole povere: immagianiamo sia il 30 settembre 2004, se la cartella è stata notificata ad esempio il 1 ottobre 2006 ed arriva quindi dopo due anni o più è inesigibile. La concessionaria ne disporra la cancellazione e se qualcuno in futuro dovesse richiedere il saldo per errore si potrà invocare la Finanziaria 2008. La legge vale solo per il passato e sana la situazione che si è creata fino al 30 settembre del 2004.

 
TAG: multe
 

[22-12-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE