Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Eurolega 2007-2008: La Virtus batte il Real Madrid

Una incredibile Virtus Roma batte il Real Madrid tra le mura amiche del Palalottomatica, al termine di una gara molto dura, con molti contatti fisici, che Roma è riuscita a portare a casa con tenacia e tanto tanto coraggio. Nonostante i soli otto giocatori disponibili per questa gara, coach Repesa, ha mostrato una volta di più la sua maestria nel saper caricare a dovere la squadra, che anche questa volta, ha risposto presente in Europa, rilanciandosi definitivamente per la corsa alle Top 16.

Il primo quarto comincia subito malino per la Virtus. Dopo 6’ di gioco siamo sul 6-16 per il Real, con Roma ancora addormentata. Fortunatamente alcune giocate di grande intensità ( Hawkins & Gabini), e un immenso Lorbek (10 punti solo nel primo quarto) tengono a galla i capitolini, che chiudono il quarto sul 19-19. Il secondo periodo vede in campo una Lottomatica più tranquilla, e i risultati arrivano; i giallorossi con una tripla di Stefansson volano sul +7 (34-27), anche se, alla fine del primo tempo, il tabellone dirà 34-32 per Roma, dopo la risposta Real firmata Tunceri-Bullock.

Secondo tempo che vede i romani continuare a lottare su ogni pallone, con un Gabini immenso a guidare tutta la squadra. Roma sembra poter scappare via, quando Ray manda a bersaglio la tripla del nuovo +7; ma il Real non ci sta a perdere e risponde con un terribile parziale di 11-0, che viene interrotto solo dai liberi che Lorbek si procura attaccando dal palleggio un nervosissimo Papadopulos. Purtroppo per Roma il terzo periodo si chiude con la tripla di Tunceri, che manda il Real sul +4 (49-53). Gli ultimi dieci minuti di gioco valgono da soli il prezzo del biglietto. La squadra di coach Plaza parte fortissimo, trovando con Mumbru la tripla del 49-56. é la Lottomatica adesso a reagire, riportando la gara sui binari dell’equilibrio, e anzi, a mettere la testa avanti con la tripla di Stefansson (58-56). Si arriva in sostanziale parità fino all’ultimo minuto, che si apre con i madrileni in vantaggio 62-63. Decide, per le fasi finali, di entrare in scena Allan Ray, che spara la tripla del sorpasso (65-63) che fa letteralmente esplodere il Palalottomatica. Per fortuna della Virtus dalla parte opposta Reyes ( dopo il buon fallo di Gabini), fa solamente 1/2 dalla lunetta, e allora un’altra zampata di Ray, che si procura magistralmente 2 tiri liberi, spedisce Roma sul +3 a 14" dalla sirena finale. "Sweet Lou" Bullock si prende la responsabilità della tripla del possibile pareggio, che però non va dentro, a rimbalzo la spunta ancora Gabini, che non riuscendo però a controllare, si getta in tuffo per anticipare Bullock e passare la sfera a Ukic che la deposita nel canestro e fissa il punteggio sul 69-64.

Mvp: Gabini, 17 punti + 5 rimbalzi + 4 recuperi. Per coraggio, voglia di fare e cuore gioca una partita semplicemente immensa.

 

 

Marco De Leo

[21-12-2007]

 
Lascia il tuo commento